Close

9 Novembre 2018

PREMIO MARCHIONNI 2018 – GAVINO GANAU

PREMIO MARCHIONNI 2018 – GAVINO GANAU

Milano 8 novembre 2018 – Archivio Lazzaro by Corsi

Gavino Ganau – “L’Attesa”  .

Con questo titolo è stata inaugurata la mostra di Gavino Ganau all’Archivio Lazzaro by Corsi di Milano organizzata in collaborazione con il Museo Magmma di Villacidro.  La mostra è il premio destinato al vincitore dell’Edizione 2018 del Premio Marchionni, messo in palio per la prima volta dall’organizzazione con questa formula; parte in denaro e parte , appunto , con un’esposizione e la collaborazione con lo stesso Archivio per un periodo di tempo. Questo per venire incontro alle aspettative degli artisti che possono aspirare a presentarsi , come in questo caso, in una piazza ambita come quella di Milano.

La  pittura di Ganau è stata alimentata dal confronto con i linguaggi mass-mediali e le icone popolari della contemporaneità. In questa fase le opere ricadono dentro differenti filoni tematici, crea delle composizioni più o meno complesse dove, attraverso l’uso di frame di tipo filmico e fotografico, realizza un unicum poeticamente sentito.

In seguito abbandona l’uso di immagini dello star system, o comunque fornite dal sistema dei media,  per concentrarsi sulle persone comuni assorte nei propri pensieri e colte in ambienti disparati: interni, spazi metropolitani e di natura antropomorfizzata. L’attenzione si sposta verso una modalità più profondamente metaforica. L’immagine finale, come condensato di una riflessione esistenzial-sociologica, si produce con spontaneità , dove anche l’inserimento della parola scritta ha una sua funzione nella composizione pittorica. Importante anche la sua produzione ritrattistica. La produzione più recente si concentra sulla ricerca di una nuova dimensione cromatica e luministica, più varia rispetto al suo tipico bianco e nero; un nuovo approccio tecnico permea la sua pittura pur rimanendo legato ai soggetti a lui più cari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *